home page  
   english version  
   chi siamo 
   privacy policy  
   disclaimer  
   e-mail  
   cerca  
            
CCM
Guadagnare salute
Il Progetto Cuore
ISS
Epidemiologia e prevenzione delle malattie cerebro e cardiovascolari

Icona CUORE Scarica "cuore.exe"

Cuore.exe è un software per la valutazione del rischio cardiovascolare.
 

 

bridge

valutazione del rischio

Il Progetto Cuore: studi longitudinali

Gli ultimi 15 anni sono stati caratterizzati dall'avvio di studi longitudinali di vasta portata che hanno reso disponibili i dati relativi a campioni di popolazione molto numerosi, con follow-up della mortalitÓ per causa, degli eventi cardiovascolari fatali e non fatali e dei tumori. I dati, organizzati in data-base di ampie dimensioni, comprensivi di campioni biologici conservati a bassissima temperatura, si prestano a un'elaborazione approfondita, in particolare alla realizzazione di stime del rischio cardiovascolare a livello nazionale che considerano le differenze tra etÓ, sesso, periodo di osservazione e posizione socioeconomica.

Questa linea di ricerca, che fa parte del Progetto Cuore, ha avuto come obiettivi:

  • la costruzione di un data-base dei fattori di rischio misurati, nell’ambito di studi longitudinali iniziati alla metÓ degli anni ’80, con le stesse procedure e metodologie oppure con metodologie simili ma confrontabili;
  • il follow-up della mortalitÓ e morbositÓ per stimare il rischio cardiovascolare nella popolazione italiana, differenziandolo per uomini e donne.

Il valore aggiunto rispetto agli studi simili condotti fino a ora in Italia sta nel fatto che le coorti sono state arruolate in tempi relativamente recenti, includono le donne e sono provenienti da popolazioni abitanti in differenti aree geografiche del paese. Inoltre sono stati raccolti e validati gli eventi cardiovascolari maggiori fatali e non fatali.
E' stato valutato il rischio cardiovascolare globale assoluto e sono state realizzate le carte del rischio cardiovascolare, costruite sulla base dei fattori di rischio (sesso, etÓ, diabete, abitudine al fumo di sigaretta, colesterolemia e pressione arteriosa sistolica) e dei seguenti end points: infarto del miocardio sicuro e possibile, morte coronarica, morte improvvisa, ictus, interventi di rivascolarizzazione.
Accanto alle carte Ŕ stato realizzato anche il punteggio individuale che permette una valutazione del rischio pi¨ accurata: oltre ai fattori di rischio considerati nelle carte, tiene conto anche del valore dell’HDL-colesterolemia e della prescrizione di farmaci anti-ipertensivi, indicatore di ipertensione arteriosa di vecchia data.

Stampa

Ultimo aggiornamento martedì 29 maggio 2007