home page  
   english version  
   chi siamo 
   privacy policy  
   disclaimer  
   e-mail  
   cerca  
            
CCM
Guadagnare salute
Il Progetto Cuore
ISS
Epidemiologia e prevenzione delle malattie cerebro e cardiovascolari

Icona CUORE Scarica "cuore.exe"

Cuore.exe è un software per la valutazione del rischio cardiovascolare.
 

 

bridge

formazione

Formazione

Formazione

La prevenzione cardiovascolare č stata inclusa tra gli obiettivi principali del Piano nazionale di Prevenzione 2005-2007. Il Centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ccm) ha lanciato un piano di formazione nazionale con l’obiettivo di aumentare tra i medici di medicina generale la consapevolezza del valore della prevenzione cardiovascolare, dell’importanza della valutazione del rischio cardiovascolare e degli strumenti con cui misurarlo.

 

Su queste basi, č stata costituita, presso il CCM, una task force composta da rappresentanti del Ministero della Salute, dell’Istituto Superiore di Sanitā, dell’Agenzia Italiana del Farmaco e aperta alla partecipazione di rappresentanti delle Regioni, con il compito di predisporre il Piano Nazionale della Formazione sul Rischio Cardiovascolare, quale componente del Piano Nazionale della Prevenzione 2005-2007.

 

Il Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute (Cnesps) dell’Istituto superiore di sanitā ha realizzato la progettazione e l’attivazione di un corso di formazione sull’uso e l’applicazione della carta del rischio cardiovascolare nella pratica clinica rivolto ai medici di medicina generale (Mmg) e agli altri operatori sanitari.

L’intervento formativo č volto a promuovere un cambiamento nella pratica professionale che porti a:

  • adottare metodologie standardizzate per la rilevazione dei fattori di rischio
  • valutare il rischio cardiovascolare globale assoluto nella popolazione generale di etā compresa tra i 35 e i 69 anni
  • utilizzare la carta del rischio e il programma cuore.exe per il calcolo del punteggio individuale
  • adottare raccomandazioni condivise e creare un linguaggio comune sulla prevenzione del rischio cardiovascolare attraverso gli stili di vita
  • adottare raccomandazioni condivise sul trattamento farmacologico degli individui suscettibili
  • costruire e adottare strumenti condivisi per l'autovalutazione dei risultati dell'applicazione della carta del rischio alla popolazione di assistiti
  • attivare l'attitudine a partecipare a gruppi di lavoro per la raccolta dei dati, l'analisi e la valutazione dei risultati.

Le nuove competenze acquisite attraverso l'intervento formativo si tradurranno in obiettivi di salute per la popolazione in generale e per le persone in particolare:

  • cambiamento dello stile di vita sia tra gli individui a elevato rischio che nella popolazione generale
  • riduzione delle disuguaglianze regionali
  • riduzione della frequenza delle condizioni a rischio e del livello medio dei singoli fattori di rischio
  • riduzione dell'incidenza degli eventi coronarici e cerebrovascolari maggiori.

Leggi la descrizione del corso.

 

Per la realizzazione del percorso formativo sono stati coinvolti professionisti della salute (MMG e altre figure professionali interessate) in un processo di formazione a cascata. L’obiettivo č creare una rete di formatori che a livello locale assicuri la formazione dei MMG presenti sul territorio. Questa stessa rete di formatori costituirā in seguito una risorsa utile nella gestione dei contatti con i MMG e nel loro coinvolgimento nelle successive fasi di ricerca e valutazione.

 

Il Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute (Cnesps) dell’Istituto superiore di sanitā ha inoltre predisposto il piano di formazione per la prevenzione, valutazione e gestione integrata dell’ictus. Nel 2011 e nel 2012 sono stati organizzati corsi sulla prevenzione e gestione dell'ictus, realizzati nell'ambito del progetto "Piano di formazione nazionale per gli operatori delle Stroke Units per la prevenzione e gestione integrata dell'ictus con i Medici di medicina generale" e de "Il progetto Cuore - Epidemiologia e prevenzione delle malattie cerebro e cardiovascolari", finanziati dal Centro nazionale per la prevenzione e controllo delle malattie (Ccm) del ministero della Salute.

 

Stampa

Ultimo aggiornamento martedì 4 marzo 2014